Ubriaco al centro commerciale.

Doverosa premessa: piadineria all'interno di un centro commerciale con al suo interno anche una farmacia e un supermercato.

Ore 18: arriva un signore palesemente ubriaco a chiederci una mascherina (gratis) perché

l'aveva "dimenticata a casa". Gli diciamo di no, ma che se vuole può acquistarla in farmacia o al supermercato. Si gira e se ne va

Ore 18.15 circa: torna, sempre senza mascherina, dicendo che dobbiamo assolutamente

dargli del ghiaccio. Non lo abbiamo purtroppo, lui se ne va

Ore 18.20: torna chiedendoci un cerotto. La titolare risponde che i cerotti sono nella cassetta emergenze ad uso del personale ed eventualmente della clientela, non li diamo in giro, perché, ribadisce, c'è una farmacia dove si possono acquistare.


Ore 19.30: torna urlando che dobbiamo chiudere tutti, che siamo dei falliti e che non abbiamo voglia di lavorare.

Fine.