Proposte sconce...

Ieri è entrato un cliente in ufficio e non smetteva di guardarmi le tette. Ma lo faceva insistentemente non in maniera anti-sgamo, come se i miei occhi fossero le tette.

Allora io gli ho detto: le sto parlando, sono qui.


Ma lui continuava e invece di smettere, ha incalzato: senti signorina, io non ci sto capendo più niente, posso toccare?

Io attonita...

- Scusi, come dice? Sta scherzando?


- Forse ho esagerato, ma puoi darmi il tuo numero? Magari ci prendiamo un caffè, non sono così spregiudicato, ma una brava persona. Vedrai, non te ne pentirai.

Ha insistito per una mezzora buona, alla fine l'ho cacciato dall'ufficio. Ci si può comportare così in un ambiente professionale? Io non sono una bacchettona, anzi.


Sono una persona ironica, sessualmente molto libera, ma anche civile e soprattutto mantengo una certa condotta perlomeno nel luogo di lavoro. Voi che avreste fatto? Io sconvolta.