Prelievi a domicilio...

Sono infermiere, e quando faccio prelievi di sangue a domicilio, le cose che mi fanno imbestialire sono:

· Suoni e non aprono. Telefoni e risponde la segreteria. Ti richiamano dopo un'ora che hai cambiato zona.


· Non accendono una luce, non gli passa x la testa che devi lavarti le mani. Come “il dottore”.

· E' un miracolo se non ti fanno sbranare da pitbull, doghi argentini, mastini napoletani, ecc,

· Prepari l’occorrente, disinfetti la cute, e toccano. Mentre prelevi mettono mani oppure ti

sbattono davanti al naso i risultati dei loro esami del flauto.

· Il paziente starebbe bene dove sta ma gli dicono di continuo di mettersi da un’altra parte.

· È programmato un prelievo, ma vogliono fartene fare tre. Senza impegnativa.


· Alzano la voce, pretendono di sapere meglio di me il mio lavoro.

· Ti dicono di bucare dove non ci sono vene.

· Hanno da dire se vai presto perché “è presto”, se vai tardi perché “è tardi”.


· Stanno a digiuno quando non serve.

· Non preparano il campione di urine. Per quattro volte di fila.