Per la conservazione


Nella nostra vineria in questo periodo abbiamo l'aria condizionata (a livelli accettabili) sia per noi sia per il vino. Puntualmente arriva l'eccezione tra i clienti (di solito dicono che si sta bene e che se potessero non uscirebbero più da bottega) che si fa riconoscere con frasi del tipo:

"spegni l'aria passo tra 20 minuti quando hai di nuovo caldo"


"lascio la porta aperta perchè fa freddo"

"io non entro mi serva lei venendo fuori la aspetto davanti l'ingresso"

"ma sai che fa male?? rischi di morire"

"ma il vino anche se non è fresco lo metto in frigo io dopo"


La mia risposta : Signori, voi rimanete qui il tempo di un acquisto. Noi, invece, ci viviamo quindi pensate anche a noi e alla conservazione delle damigiane, magari dopo cambiate idea.