Ma....la democrazia?

Ciao a tutti!

Capitato qualche giorno fa, storia vissuta da cliente (premetto che ho lavorato diversi anni come cameriere durante gli studi).


Ristorante, siamo all'interno, stranamente fa un caldo marcio, così caldo che iniziamo ad avere la fronte perlata... Mi accorgo che uno dei climatizzatori (quello che ricopriva la nostra zona) era spento, e "casualmente" sotto quel clima c'era una tavolata con 2 coppie di anziani, già mi ero fatto un'idea.


Chiedo al primo cameriere che passa se può accendere il clima perché faceva caldo (e perché avevo espressamente richiesto un tavolo all'interno per avere l'aria climatizzata), il ragazzo mi conferma quello che già immaginavo: alle signore anziane dava fastidio il clima e hanno chiesto di spegnerlo.


La cena era mezza rovinata per colpa del caldo e aprire le finestre é servito a poco anche perché gli altri commensali che erano vicini ai climatizzatori accesi lamentavano l'aria calda che entrava dalle finestre.

Personalmente non avrei acconsentito alla richiesta degli anzianotti: se il locale é

climatizzato il clima rimane acceso per tutti i commensali, ed é il cliente che si munisce di soprabito (foulard scialle ecc) per copristi il collo e spalle se l'aria del clima da fastidio. Non é pensabile secondo me che 20/30 persone boccheggino dal caldo per accontentare 2 persone.


Oppure il locale prende e sposta il tavolo nell'area esterna visto che fuori c'era spazio e dentro era tutto pieno da non poter rivedere la disposizione dei tavoli.

Voi come la vedete?