Ma devo leggere io?

Supermercato, banco della gastronomia.

Abbiamo delle insalate di farro sfuse sul banco, per comodità, prepariamo delle vaschette già prezzate e le mettiamo in una vasca refrigerata.


Cliente abituale :"Ciao senti, nell'insalata di farro ce stanno i peperoni? No perché io so allergica!"

Io: "Guardi a occhio e croce no, però se vuole consultare gli ingredienti sul libro va più sul sicuro"

"Eh ma io non lo so usà"


"Guardi se mi da un momento arrivo e glielo faccio vedere" (poiché in tutto ciò stavo servendo un altra persona)

"Eh ma vado pe uno, non me poi controllà al volo?"

Guardo speranzosa e cercando comprensione nel cliente che stavo servendo, che mosso da empatia capisce la situazione.


Quindi scendo dal banco, cerco il codice e vado ad inserirlo nel libro ingredienti, che da noi è computerizzato.

Imposto il tutto.

" Prego signora qui può leggere dettagliatamente gli ingredienti"


faccio per tornare al poraccio che avevo abbandonato e sento lei :

"eh che me la devo legge da sola?"

Allora secondo me so masochisti e glie piace se glie rispondi male, perché sennò, non me lo spiego.