L'età critica!


Dispiace dirlo, ma a certe cose i clienti ci fanno caso

Un bar in cui una ragazzina sui 14 anni, figlia di uno dei gestori, aiuta genitori e zii a condurre il locale, ma ha una lingua che taglia e che cuce, risponde sgarbata ad ogni osservazione di chi le sta insegnando la professione, in poche parole sta entrando nel mondo del lavoro.


Capisco che stia attraversando un'età critica dove si tende ad essere ribelli, nel periodo dell'adolescenza siamo passato tutti, e anche questa è Esperienza, tuttavia locali in cui il rapporto col pubblico è vitale non è bello vedere questa ragazzina "dare spettacolo" con risposte sgarbate alzando la voce innescando un clima di tensione in un ambiente dove molti clienti vorrebbero trascorrere un po' di tempo in serenità, e

potrebbero decidere di smettere di andarci, con danni economici e di immagine. Conosco questa ragazzina da diversi anni e frequentava le elementari, vorrei farle una osservazione in merito ma penso sia meglio farlo con la mamma, che sa come approcciarla.


Vorrei puntualizzare che le osservazioni/ordini che le vengono dati le sono rivolti con le dovute maniere educate, e non viene affatto maltrattata (altrimenti interverremo in sua difesa).

Lo so, dovrei farmi i fatti miei, ma mi dispiace vedere queste scene, specialmente in un locale pubblico...