Consigli gratuiti


Una mia collega mette un reel su Instagram per spiegare cos'è la psicomotricitá.

Una potenziale cliente risponde dicendo che come tutti gli psicomotricisti sentiti non si capisce mai cosa facciamo in seduta e che lei non ha ancora avuto consigli su come gestire o stimolare il figlio.


Le si spiega che se la psicomotricità tara i suoi interventi sulla persona e senza vedere il figlio non c'è nulla di generico che possiamo darle, che non siamo fatine dei giochi.

Quindi insiste che se non sappiamo cosa dire usiamo paroloni e vendiamo aria fritta per darci un tono.

Le dico che noi sappiamo cosa dire ma non siamo intenzionati a dirle qualcosa di sbagliato e soprattutto gratis.


Insomma per undici messaggi è andata avanti a pretendere consigli su come stimolare il figlio a nulla è servito dirle che dovremmo vederlo, capire il problema, ammesso che ce ne sia uno, e poi darle consigli. Ma lei pretendeva una consulenza gratis.


Alla fine le ho detto che conosciamo termini tecnici perché abbiamo studiato la materia non per tirarcela e che certi tecnicismi non si possono chiamare in altro modo, che non lavoriamo gratis e che per tutto il resto c'è YouTubebe ho chiuso. Scusate se ho insistito sul gratis, ma era quello il problema.....