Ci rivedremo!


Oggi è il primo aprile e si potrebbe pensare ad uno scherzo e invece è realtà. Breve storia triste di un cliente che si credeva furbo. In sintesi : lunedì all'orario di chiusura 18,30 spunta un signore che dice di aver rotto un pneumatico urtando un marciapiede e l'indomani mattina presto deve far una visita se potevo metterlo nelle condizioni di poter fare circa 400 chilometri e poi avrebbe ordinato , tornato dalla visita , lo pneumatico uguale a quello rotto o se ritenevo anche una coppia.

Naturalmente metto lo stesso , che non era mai stato cliente, nelle condizioni di poter fare in sicurezza il viaggio e lo invito solo, e se voleva ,a dare un mancia al ragazzo per il servizio resogli fuori orario non facendo pagare al momento intervento a circa 6 chilometri dall'officina. Torna oggi e mi dice posso restituirle lo pneumatico perché ho provveduto alla sostituzione dal mio gommista di fiducia.

Gli dico che avrebbe potuto dirmelo la sera stessa , l'intervento lo avremmo fatto ugualmente, naturalmente addebitandogli il tutto come da tabella di interventi perché anche quello fa parte del nostro lavoro, mi guarda sorride e mi dice verrò da te la prossima volta, lo guardo, non gli sorrido , e dico " se pensi di prendermi in giro per la seconda volta sbagli " non sei un cliente gradito. Se ne va dimenticando di pagare l'intervento, mi sa che ci rivedremo .